Se un uomo sogna da solo è solo un sogno, se si sogna insieme è la realtà che comincia
Ritorna alla home page
COLLEZIONE AI 2016
Sei in: Mediazione sociale > Mediazione di conflitti e sviluppo di comunità > CittA@ttiva
Ricerca rapida
POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA
Le nostre pagine facebook
Newsletter
Socio di
Agices
altromercato
Banca Etica
Per gli altri
Viaggi&Miraggi

CittA@ttiva

IL SERVIZIO DI MEDIAZIONE SOCIALE E DEI CONFLITTI

del Comune di Ravenna

La giuria del Premio Nazionale “La città dei cittadini”, il cui presidente onorario è il professor Romano Prodi, ha premiato con il primo posto CittA@ttiva tra gli oltre 150 progetti in gara nell'edizione 2010. Per la sezione pubbliche amministrazioni erano in gara 59 enti che hanno promosso, dal Nord al Sud della nostra penisola, iniziative per favorire il dialogo coi cittadini.

CittA@ttiva è il servizio di mediazione dei conflitti promosso dagli Assessorati all’Immigrazione, alle Politiche Giovanili, alla Sicurezza del Comune di Ravenna, progettato e gestito dalla Cooperativa Sociale Villaggio Globale con i mediatori Stefania Pelloni e Andrea Caccìa. Si avvale anche del contributo della Regione Emilia-Romagna, servizio Politiche per la sicurezza e della polizia locale.

Taglio del nastro a CittAattiva con il Sindaco di Ravenna e l'assessore all'immigrazioneIl servizio è nato alla fine del 2007 vista la necessità del Comune di dare ascolto e risposte al disagio conclamato dei residenti e dei commercianti della zona della stazione ferroviaria. Le lamentele o segnalazioni di cittadini erano diverse, sono nati alcuni comitati informali di residenti le cui posizioni e richieste hanno avuto molto spazio sui media locali e nel dibattito politico locale. Allo stesso tempo le forze dell’ordine non segnalavano nella zona la presenza rilevante di reati gravi (scippi, rapine, gruppi malavitosi organizzati…): la zona era però interessata da reati minori ad alto impatto sulla percezione di insicurezza (spaccio, prostituzione, furti di biciclette). La zona presentava inoltre altre caratteristiche tali da diffondere conflitti e percezione di insicurezza: concentrazione di negozi gestiti da immigrati, popolazione italiana in particolare anziana, grande presenza di immigrati che vivono la zona come un naturale punto di immigrazione, scarso o inesistente dialogo tra italiani ed immigrati, presenza di zone buie, segnali di degrado, disservizi, percezione dei cittadini di non essere ascoltati dall’amministrazione comunale.

Taglio del nastro nei negozi della zona

Da queste premesse, CittA@ttiva è nata con la finalità di promuovere il coinvolgimento di tutti i cittadini in azioni concrete di cura del bene comune. Nella zona in particolare i cittadini hanno individuato come strumenti per valorizzare il bene comune il dialogo tra culture diverse e l’inclusione sociale, la promozione culturale e commerciale della zona, la cura del quartiere (pulizia, decoro, illuminazione…), la promozione di una corretta informazione.

L’ambito del servizio CittA@ttiva è dunque quello della sicurezza partecipata, ed è quindi in collaborazione con le forze dell’ordine.

Visti i buoni risultati raggiunti, il Comune di Ravenna ha investito ulteriormente sul servizio dotandolo di una nuova ed ampia sede, adatta ad accogliere i gruppi di cittadini, i comitati e le associazioni con cui collabora o che ospita. Il Comune ha inoltre richiesto al servizio di allargare il proprio raggio d’azione ad altre zone della città in situazione di conflittualità, come il quartiere S.Agata.

PER MAGGIORI INFO VISITA: www.cittattivaravenna.it


ADOTTA LA VETRINA


“Adotta la vetrina” nasce con l’obiettivo di riqualificare le vetrine di alcuni negozi grazie alle mostre di artisti. In questo modo la vetrina da luogo di degrado (presunto o reale) diventa un luogo di incontri, socialità e cultura per i cittadini. E’ inoltre uno spazio di esposizione per gli artisti.

Artista e negoziante collaborano per la pulizia periodica delle vetrine, o per l’allestimento di altre mostre con iniziative pubbliche/inaugurazioni. In questo modo gli artisti e i loro amici, guidati dagli operatori di CittA@ttiva, svolgono un prezioso compito di dialogo interculturale e di mediazione sociale. Ragionare con i negozianti su come allestire una vetrina e un negozio gradevole per i clienti  è infatti un modo per parlare apertamente e concretamente di quelle che sono le convenzioni sociali, scritte e non scritte, della convivenza in Italia e a Ravenna. L’obiettivo è quindi anche quello di lavorare sui negozi gestiti da immigrati rispettando la loro cultura, in particolare quella commerciale, valorizzandone gli aspetti che più si legano alla cultura italiana e che potrebbero portare a luoghi più accessibili ed invitanti per la popolazione italiana. In questo modo i cosiddetti empori potrebbero non essere più luoghi di conflitto interculturale e sociale, posti che spaventano alcune persone, per diventare luoghi di incontro.

Chi fosse interessato ad adottare una vetrina può contattarci al 335 1802940 o scrivendo una e-mail a cittattiva@comune.ra.it


La 1° edizione di Adotta la Vetrina su Ravenna WebTv

1. Alessandro Lonzi e Tina: ottobre 2010

Alessandro Lonzi Adotta la vetrinaAlessandro Lonzi, giovane fotografo, adotta il negozio di Tina a S.Agata e le vetrine di CittA@attiva, esponendo il suo nuovo progetto fotografico. Tina e CittA@attiva adottano Alessandro Lonzi, concedendogli una vetrina di passaggio ed originale per le sue fotografie.

Per visitare la prima edizione del progetto, basta andare in Via S.Agata e in Via Carducci 14 per visitare le belle immagini intitolate “I sovrani del nulla”: Alessandro Lonzi ha fotografato amici e modelli che interpretano, con tanto di curati costumi, dei e divinità del passato (romani, greci, indiani, egiziani, giapponesi...). Le didascalie ricordano la storia e le virtù incarnate da questi “sovrani” che oggi Lonzi ritiene dimenticati, abbandonati da un mondo molto più legato ad interessi effimeri, consumistici, veloci.

2. Un Mondo di Alberi: dicembre 2010

Un mondo di alberiL'11 dicembre, alle ore 18:00 presso la sede di Città@ttiva, in via Carducci 14, (RA), si terrà l'inaugurazione della mostra di disegni e dipinti "Un mondo di alberi" realizzata dalla Cooperativa Sociale "Persone in movimento". La mostra, che sarà illustrata dalle realizzatrici, fa parte del progetto “Adotta la vetrina”, che ha l’obiettivo di abbellire le vetrine dei negozi facendone un punto di incontro e di cultura. Artista e negoziante si conoscono e si aiutano a vicenda: l’artista ottiene uno spazio espositivo ed una vetrina; il negoziante ha occasione di far conoscere il suo negozio da nuove persone. I passanti godono di vetrine o quartieri più curati ed interessanti!

3. Linea Rosa e Valentina. Febbraio 2011

Linea RosaTerzo negozio coinvolto nel progetto “Adotta la vetrina”! E’ quello di Valentina, in via Sant’Agata 14 che ha visto la nascita di una bella relazione con le volontarie di Linea Rosa che hanno adottato la sua vetrina.

In tre mesi gli operatori di CittA@ttiva sono riusciti a coinvolgere giovani artisti, associazioni di volontariato e comuni cittadini con l’obiettivo di rendere più belli e accoglienti il quartiere della stazione e il quartiere S. Agata.

Leggi di più su questa iniziativa, clicca qui...

 

4. Parole e Forme: Raffaella e la libreria Liberamente. Marzo 2011

parole e formeRaffaella Ravaglia giovane artista ravennate e Matteo Diversi della libreria LIBERAMENTE si uniscono in sinergia agli operatori di Citta@ttiva per dare vita a PAROLE & FORME: la prima mostra pittorica di Raffaella, un connubio tra arte e cultura col sapore dell’incontro. In mostra ci saranno quindi quadri e testi letterari scelti su tematiche specifiche, che andranno a trasformarsi nell’arco dell’anno.  L'inaugurazione della mostra si terrà martedì 8 marzo, dalle 17,30 con un aperitivo e l’incontro con i protagonisti. Per saperne di più sui protagonisti dell'iniziativa, clicca qui.




LA FIERA DEL BARATTO

fiera del barattoLa fiera del Baratto e del Riuso coinvolge un po' tutte le aree della nostra cooperativa.

Nasce con l’idea di salvaguardare l’ambiente con azioni concrete di decrescita e riuso, e promuove e valorizza le relazioni di scambio, non solo rispetto agli oggetti che effettivamente vengono rimessi in circolo, ma anche dal punto di vista di relazioni umane.
L'idea è semplice: un mercatino dove è bandito il denaro e in cui ogni oggetto vale un gettone, sia esso una lavatrice o un orsetto di peluche.

Oggi la Fiera conta molti affezionati partecipanti e sta iniziando ad espandersi, tramite collaborazioni, quali i laboratori creativi a Recuperandia a Forlì, o grazie ad "adozioni" da parte di altre realtà della zona, quali un gruppo di genitori di Tontola o la Parrocchia di S.Agata di Filo.

Cliccate sui link sottostanti se vi interessa saperne di più su...


Vi ricordiamo anche di aderire al gruppo di volontari per le nostre edizioni, previste per il 1 MAGGIO, Notte d’Oro, e 6 Gennaio chiamando Stefania al 349.1314748 o mandando una mail a Cittattivaravenna@yahoo.it.

Un po' di link utili

  • Volantino della Fiera
  • Regolamento
  • Per iscriverti come volontario scrivi a cittattiva@comune.ra.it o chiama il 335.1802940: Andrea e Stefania
  • Per rimanere aggiornato, visita il sito www.cittattivaravenna.it
  • Anche Il Fatto Quotidiano (29 dicembre 2010, p.19) parla di noi, leggi qui.
  • Per approfondire i contenuti e gli sviluppi della Fiera, questo è il link giusto!
  • Per leggere un racconto della prima edizione invece il link giusto è questo.

Adotta il progetto, regalaci uno spazio


Un appello lanciato alla città:
per poter rendere permanente la Fiera siamo alla ricerca di un donatore, che magari non ha a disposizione tempo da dedicare al nostro progetto, ma che può credere nei nostri ideali e diventarne testimone attivo “regalandoci” uno spazio in disuso che può essere destinato alla nostra iniziativa.

Qui il nostro video-appello:
 
EVENTI
< luglio 2017 >
LMMGVSD
     12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31
 
Area riservata
Utente:
Password:
» Nuovo utente » Password persa?
Carta della Partecipazione
Dna rete mediazione sociale
5 x 1000 buone ragioni
Terre di Seta: un filo solidale tra Ravenna e le donne del Madagascar
Altraeconomia
CONVENZIONE CARTA GIOVANI REGIONALE
sconto immediato del 5%
Villaggio Globale Coop. Soc. - via Venezia, 26 - 48121 Ravenna - tel./fax 0544 219377
Reg. Impr. di Ravenna e P. IVA 02214290393 - REA 0181640 - Albo Soc. Coop. A169234
web@villaggioglobale.ra.it - Web design: Excogita - Cookie Policy